26/07 - 31/07/2016

Storia della GMG

 


TEMA: Andate e fate discepoli tutti i popoli (Mt. 28, 19)

La gioia del Vangelo e il motto «andate e fate discepoli tutti i popoli», sono stati manifestati durante la GMG di Rio de Janeiro del 2013. È stato ancora una volta il primo viaggio all’estero che ha aperto un nuovo pontificato. Francesco ha chiamato i giovani a liberarsi dai timori inutili perché Cristo stesso cammina davanti a loro e li chiama a una missione: «portare i valori del Vangelo e la forza di Dio per estirpare il male e la violenza, per demolire le barriere dell’egoismo, dell’intolleranza e dell’odio, per costruire un mondo nuovo. Gesù Cristo conta su di voi, la Chiesa conta su di voi, il Papa conta su di voi!»..


INNO:Esperança do Amanhecer

A tutti gli avvenimenti principali della GMG di Rio de Janeiro 2013 hanno partecipato 11 milioni di persone? Dopo cinque giorni i partecipanti alla GMG hanno lasciato sulla spiaggia di Copacabana 390 tonnellate di rifiuti. È il 10% in meno di quello che è stato raccolto dopo la celebrazione del Capodanno 2012/2013, alla quale hanno partecipato soltanto 2,3 milioni di persone. La coscienza ecologica dei pellegrini della GMG ha sorpreso i servizi di pulizia della città di Rio de Janeiro. Invece di rifiuti dispersi per tutta la spiaggia, come succede dopo altri eventi di massa, gli impiegati di Comlurb hanno trovato l'immondizia raccolta, confezionata in sacchetti di plastica e lasciata nei luoghi prestabiliti.

 


TEMA: «Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede» (Col. 2, 7)

L’intenzione della GMG di Madrid (16-21 agosto 2011), fu quella di consolidare la fede nel Vecchio Continente. Questo è stato l’ ultimo incontro di Papa Benedetto XVI con i giovani della GMG, ed è apparso chiaro che l’Europa necessitasse della testimonianza della fede; «non trattenete Cristo solo in voi stessi», ha detto il Papa, «ma annunciate la gioia della nostra fede agli altri».


INNO: Firmes en la fe – Saldi nella fede

Alla fine della GMG di Madrid è stato organizzato un incontro vocazionale del Cammino dei Neocatecumenali al quale hanno partecipato duecentomila persone. Durante l’incontro Kiko Argüello si è rivolto ai giovani dicendo: « Se qualcuno di voi, fratelli e sorelle, sente che Dio lo chiama a donare la sua vita a Cristo, che si alzi». Circa 5000 ragazzi e 3000 ragazze si alzarono e si avvicinarono per accogliere la benedizione dei Vescovi.

 


TEMA: Riceverete la forza dallo Spirito Santo
che scenderà su di voi e di me sarete testimoni (At 1,8)

Durante l’incontro carismatico di Sidney del 2008, Papa Benedetto XVI chiamò i giovani: «i profeti di una nuova era». Lo slogan della GMG australiana, «riceverete la forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi, e di me sarete testimoni», aprì la strada verso una nuova evangelizzazione.

INNO: Receive the Power – Ricevete la Forza

La GMG di Sidney è stata la prima mediatica e moderna, con una partecipazione multimediale, anche attraverso i social network, Facebook e Youtube.

 


TEMA: Siamo venuti ad adorarlo( Mt 2,2)

Organizzato per l’anno 2005, l’incontro a Colonia fu il pellegrinaggio di Benedetto XVI nella sua patria. Si riascoltarono le famose parole: “Non abbiate paura!”. E ancora una volta i calcoli furono sbagliati riguardo il numero di pellegrini previsti. Solo alla veglia di preghiera parteciparono più di un milione di persone.

INNO: Venimus adorare eum

Il canto Jesus Christ you are my life è stato composto in occasione della visita del Papa in Germania. Questo canto è divenuto subito molto popolare ed è diventato l’inno non ufficiale delle GMG.


 


TEMA: Voi siete il sale della terra…
Voi siete la luce del mondo (Mt 5,13-14)

La GMG di Toronto, tenutasi tra il 23 e 28 luglio del 2002, fu l’ultimo incontro dei giovani con Giovanni Paolo II. Ciononostante, la tradizione di questi incontri non ebbe fine. Nella memoria di tutti restano le ultime parole del discorso: “Cari amici, alla vostra giovane voglia di essere felici il vecchio Papa, carico di anni ma ancora giovane dentro, risponde con una parola che non è sua. E' una parola risuonata duemila anni or sono. L'abbiamo riascoltata stasera: "Beati...". La parola-chiave dell'insegnamento di Gesù è un annuncio di gioia: "Beati... ”

INNO: Luce del Mondo (Light of the World)

Nel febbraio del 2002 la Croce della GMG fu collocata tra le macerie di Ground Zero del World Trade Center a New York.

 


TEMA: E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi (Gv, 1,14)

Tra il 15 e 20 agosto dell’anno del Giubileo, il Papa, per la seconda volta, invitò i giovani a Roma. Un’entusiasta moltitudine di pellegrini si riversò per le strade della Città Eterna per pregare e testimoniare la fede. Fu allora che il Papa pronunciò delle parole forti che furono anche il suo testamento:“ Non abbiate paura di affidarvi a Cristo”.

INNO: Emmanuel

Per celebrare il Sacramento della confessione, nei pressi del Circo Massimo furono costruiti 300 confessionali, nei quali ogni giorno servivano oltre 2 mila sacerdoti?


 


TEMA: Rabbì, dove abiti? Venite e vedrete (Gv 1,38-39)

Una grande sorpresa nella storia della GMG fu Parigi, la capitale della moda e dell’arte. Si supponeva che all’ incontro del 19-24 agosto avrebbero partecipato al massimo 250 mila fedeli. Questo numero risultò essere quattro volte maggiore. Nel gesto di fraternità la città fu animata da una lunga catena di abbracci e durante la veglia di preghiera, con grande sorpresa di tutti, parteciparono oltre un milione di fedeli, che si trasformarono in un segno visibile per il mondo.

INNO: Maestro e Signore, vieni con noi (Maître et Seigneur, venu chez nous)

Durante l’incontro del Papa con i giovani nel 1997 a Parigi più di mezzo milione di giovani, prendendosi per mano, costruirono una “catena di fraternità” abbracciando cosi la capitale della Francia?


 


TEMA: Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi. (Gv 20,21)

Anche a Manila non mancarono i caratteristici momenti di dialogo e schiettezza. Nel 1995 la metropoli asiatica riunì sotto il motto “Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi” (Gv 20,21) circa 5 milioni di giovani. Alle Filippine appartiene il record di maggior numero di partecipanti della GMG.

INNO: Annuncia al mondo il suo amore

L’incontro dei giovani con il Papa a Manila nel 1995 fu inserito nel libro del guinness dei primati come l’incontro più grande della storia? Al Parco Rizal nelle Filippine si riunirono in preghiera 5 milioni di persone!


 


TEMA: Sono venuto perché abbiano la vita
e l'abbiano in abbondanza” (Gv 10,10)

La prima negli Stati Uniti e la seconda delle Americhe, la GMG di Denver (10-15 agosto) passò alla storia soprattutto per sincero dialogo che si instaurò tra i giovani e Giovanni Paolo II. Lo stesso Papa disse dopo l’incontro: “Avverto di averli conosciuti meglio, meglio che in televisione o sui giornali”.

INNO: Siamo un solo corpo

A Denver fu celebrata per la prima volta la Via Crucis per le strade della città? In questo modo si stabilì una nuova tradizione della GMG.


 


TEMA: Avete ricevuto uno spirito da figli (Rm 8,15)

Dopo i cambiamenti politici in Europa Centrale e dell’Est e la caduta del regime comunista, Papa Giovanni Paolo II invitò la gioventù del mondo a Jasna Gora. I giorni dal 10 al 15 agosto si rivelarono una festa e un periodo speciale di gioia e gratitudine per la libertà ritrovata. A Czestochowa si presentarono 1,5 milioni di credenti, anche dalla frontiera orientale, e l’inno „ABBA Ojcze” si rivelò il simbolo di tutti i pellegrinaggi del Papa nella sua terra natale.

INNO: Abba Ojcze

L’inno “ABBA Ojcze” era una delle canzoni preferite di Giovanni Paolo II? Fino ad oggi nessun inno ha avuto tanto successo come questa canzone che riunisce i cristiani nei grandi incontri con il Santo Padre in tutto il mondo e viene eseguita spesso durante pellegrinaggi.


 


TEMA: Io sono la via, la verità, la vita (Gv 14,6)

Il successivo incontro ebbe luogo dal 15 al 20 agosto del 1989 in Europa nonostante una situazione difficile dovuta a diversi cambi di governo nel Vecchio Continente.I pellegrini a Santiago de Compostela pregarono per la pace affermando che Gesù Cristo è “la Via, la Verità e la Vita” (Gv 14,6). Risultato: due mesi dopo cadde il Muro di Berlino e la successiva GMG venne organizzata in una Polonia completamente libera.

INNO: Siamo i giovani del 2000 (Somos los jóvenes del 2000)

Il Cammino di Santiago è uno dei pellegrinaggi più antichi e lunghi in Europa?


 


TEMA: Noi abbiamo riconosciuto, e creduto
all’amore che Dio ha per noi (1Gv 4,16)

Il pellegrinaggio nel mondo cominciò con il “continente della speranza” - come Giovanni Paolo II chiamò l’America del Sud. Quasi 900 mila giovani condivisero tra l’11 e il 12 di aprile del 1987 a Buenos Aires, sotto il motto “Noi abbiamo riconosciuto e creduto all’amore che Dio ha per noi”(1Gv, 4,16) – raddoppiando il numero dei partecipanti alla precedente GMG.

INNO: Un nuovo sole (Un nuevo sol)


 


TEMA: Sempre pronti a testimoniare la speranza che è in voi

(1Pt 3,15, auguri di Papa Giovanni Paolo II per l’Anno Internazionale della Gioventù)

Nel corso di questo incontro venne usato il nome di “Giornata Mondiale della Gioventù”.




La veglia di preghiera con Papa Giovanni Paolo II a Roma non riunì solo tanti partecipanti quanto i festival più famosi al mondo, ma si convertì inoltre in un ciclo di incontri annuali che, a differenza di altri eventi di questo tipo, si protrae da oltre 30 anni riunendo sotto la guida del Papa diverse generazioni di giovani cristiani, coprendo quasi tutti i continenti e battendo nuovi record!

INNO: Resta qui con noi

Questa pagina web contiene cookies. Stando su questa pagina, accetti le condizioni d'uso dei cookies.

Confermo