26/07 - 31/07/2016

Logo della GMG

L'ispirazione attraverso la preghiera


L’idea del logo è nata in circostanze non convenzionali. Monika Rybczyńska era in Vaticano il giorno della canonizzazione di Giovanni Paolo II e di Giovanni XXIII. Nel momento in cui si trovò di fronte alla tomba del Papa polacco, pregò con queste parole: “Santo Padre, ti chiedo un’ispirazione; Se Dio vuole, intercedi per me, per favore!”.
Ricorda l’autrice: “La mia preghiera fu decisamente concreta e la risposta arrivò presto; la notte seguente inviai la bozza del logo a Varsavia”.

Grazie alla collaborazione con Emilia Pyza, laureata all’accademia di Belle Arti, Monica è riuscita a migliorare la grafica del logo. In particolare, l’aiuto di Emilia è stato prezioso per rendere il tratto del disegno finale più leggero. Per Emilia, infatti, il logo della GMG di Cracovia 2016 rappresenta la Redenzione che scaturisce dalla Croce, abbraccia tutti e con Misericordia infinita libera da tutto ciò che d’impuro c’è in noi.

Che cosa consiglia Monika – l’autrice del logo - ai futuri partecipanti della GMG?

Venite! Alla GMG si può dare nuovo slancio alla propria fede, la mia continua a crescere ancora adesso. Sull’altare di Copacabana ho offerto la mia vita a Gesù Cristo e lo dico per la prima volta in pubblico; continua ad ardere dentro di me il desiderio di servire e ringraziare il Signore per avermi permesso di partecipare a quell’esperienza”


Monika Rybczyńska, l’autrice del logo della GMG



Il logo della Giornata Mondiale della Gioventù 2016 a Cracovia, e la sua visibilità, sono oggetto di tutela giuridica:

1. I diritti d'autore esclusivi per il logo, devono appartenere all'Arcidiocesi di Cracovia.


2. L'Arcidiocesi autorizza le persone giuridiche della Chiesa cattolica, ad utilizzare gratuitamente il logo per le seguenti finalità:
- Apporre il logo sul materiale relativo alla GMG 2016, come ad esempio: cartelle, volantini, cartoline, opuscoli, grafici, banner, siti web e altri mezzi di comunicazione;
- Apporre il logo sui materiali pastorali da utilizzare per la preparazione spirituale alla GMG 2016;
- Applicare il logo sui materiali promozionali legati alla GMG 2016, in particolare manifesti, striscioni, magliette, cappellini, tazze e altri vettori, eccetto per uso commerciale.


3. Gli enti ecclesiastici non sono autorizzati a concedere in licenza l’uso del logo a terzi, né tanto meno a vendere i prodotti con il logo. E' altresì vietato distribuire tutti i prodotti con il logo che includono altri marchi.


4. L’uso del logo da parte di enti ecclesiastici per finalità diverse da quelle elencate in precedenza, richiede una licenza.


5. Soggetti diversi dalle persone giuridiche ecclesiastiche possono utilizzare il logo solo sulla base di un consenso separato o una licenza d'uso.


6. La GMG 2016 è l’ente autorizzato dall'Arcidiocesi a concedere le licenze.


7. Le presenti Condizioni di utilizzo non violano i diritti riservati per il Consiglio Pontificio per i Laici.


Su questioni relative alle licenze riguardanti l’uso del logo, si prega di scrivere alla e-mail: logo@krakow2016.com

Questa pagina web contiene cookies. Stando su questa pagina, accetti le condizioni d'uso dei cookies.

Confermo