26/07 - 31/07/2016

Notizie

Indietro

Consegnati al Papa due libri L4

2016-07-31


Durante la Messa di chiusura della GMG, dopo una processione, alcuni giovani hanno consegnato al Papa due libri L4: il risultato del progetto al quale hanno partecipato i malati, donando le proprie sofferenze a Dio.

Tra i giovani che hanno incontrato il Santo Padre erano presenti anche due giornalisti del Dipartimento di Comunicazione del Comitato Organizzatore: Małgorzata Gadomska e Michał Kłosowski. Al progetto hanno preso parte circa  2000 persone provenienti da tutto il mondo. Un mese prima della sua morte, ha lasciato la sua firma sul libro anche Maciej Cieśla,  grafico del Dipartimento di Comunicazioni della GMG, autore di tutti i simboli e gli ornamenti preparati per la Giornata Mondiale della Gioventù.

Ho sentito la gioia, la pace, la presenza di Dio”, dice Małgorzata Gadomska, “Non avrei mai pensato di poter avere questo onore! Le vie del Signore sono sconosciute e infinite”.

Il progetto è ispirato alle opere di Giovanni Paolo II che, prima di ogni compito difficile che Dio gli poneva sul cammino, pregava gli ammalati di pregare per lui. Così hanno fatto anche gli organizzatori della Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia, perchè questo evento richiedeva il sostegno spirituale di tutti i componenti della Chiesa.

In questo progetto, persone di ogni età hanno ottenuto una lista con la richiesta di pregare per qualcosa e con un'intenzione per la GMG. Queste liste sono state distribuite dai volontari impegnati a preparare la GMG nelle proprie parrocchie. Oltre ad un'intenzione spirituale, gli organizzatori di questo progetto speravano che l'effetto sarebbe stato quello di creare, in ogni parrocchia, gruppi di giovani, che automaticamente si sarebbero presi  cura degli ammalati.

I cognomi di tutti gli ammalati che hanno preso parte al progetto e hanno deciso di inviare i propri dati all'Ufficio della GMG sono stati scritti sul libro, che è stato consegnato al Santo Padre.


Fot. Marcin Mazur
Traduzione di Michela Di Cosimo

Questa pagina web contiene cookies. Stando su questa pagina, accetti le condizioni d'uso dei cookies.

Confermo