26/07 - 31/07/2016

FG al di fuori di Cracovia

 

Il programma completo degli eventi del Festival della Gioventù fuori Cracovia è disponibile in PDF (in lingua inglese) a fine pagina.



Bochnia














Bochnia is the oldest city in Małopolska; it received its municipal charter about four years ahead of Krakow. This is because of the discovery of rock salt deposits in the area in 1248. Bochnia Salt Mine is the oldest continuously operating mining plant in Europe. Proof of the important role Bochnia salt mine once played is in the fact that Krakow Saltworks, which included the younger nearby mine in Wieliczka, generated 1/3 of the revenue of the royal treasury during the reign of King Casimir the Great. Today, Bochnia Salt Mine offers tourists many attractions: a multimedia route, underground train rides, boat passages, educational activities, integration games, sliding down a 142-meter(!) slide, and others. Modern Bochnia is not only living history built on salt. There is also a Butterfly Museum – "Arthropoda" – that houses Poland's largest permanent exhibition of more than 5,000 specimens from all over the world, and a Polish art gallery, gathered in the Stanisław Fischer Museum. Among the 19 thousand exhibits are numerous memorabilia associated with the person of St. Pope John Paul II. Near the medieval market square stands the majestic St. Nicholas Basilica with the miraculous image of Our Lady of the Rosary and the Chapel of St. Kinga – patron saint of salt miners. Situated on seven hills (like Rome), Bochnia captivates with its greenery. Visitors to this mining town have many opportunities for active recreation. Among those worth mentioning are the historic Planty Salinarne and Uzbornia Family Park.

Maggiori informazioni: www.bochnia.eu



Brzesko














Brzesko is a municipality in the Małopolska Voivodship with over 36,000 residents. The oldest traces of human presence in the area date back 3,500 years. Brzesko was founded between 1344 and 1352 by Spycimir Leliwita, castellan of Krakow. Since 1998, the city is once again the capital of the county, an important center of industry and commerce in the region. Brzesko has had the honor of hosting many important figures: St. Stanislaus Bishop and Martyr, whose remains rest in the church on Skałka in Krakow, was born here. Johann Evangelist Götz, founder of Okocim Brewery, visited Brzesko in 1845. Ludwik Solski – the biggest Polish actor, and Kazimierz Missona – playwright and poet, both lived in Brzesko. Andrzej Munk, a well-known film director, was a frequent visitor to the city.

Maggiori informazioni: www.brzesko.pl



Chełmek














Chełmek Municipality is located in the western part of the Małopolska Voivodship. Chełmek is famous for its shoes. For many years, the city operated one of the largest shoe factories, founded by Tomas Bata. Among the most interesting places in the Municipality of Chełmek are the eighteenth-century palace and park complex in Bobrek, historic outbuildings – laborer quarters built in the late eighteenth and early nineteenth centuries, the sacred complex in Bobrek, and the historic wood granary from the seventeenth century. While visiting Chełmek, it is worth seeing the church of Our Lady Queen of Poland as well as millstones from the late nineteenth and early twentieth centuries – relicts of the industrial history of Chełmek, once used to crush calcium carbonate in the gypsum mine. In the Paprotnik district is a monument commemorating victims of World War II, kept in a branch of the concentration camp in Auschwitz.
Approx. 150 objects in Chełmek are covered by conservation care, such as the aforementioned churches, statues, shrines, and wooden buildings. Chełmek puts a lot of effort into expanding the passions and interests of its inhabitants: their reading, artistic, and sports skills.

Maggiori informazioni: www.chelmek.pl



Chrzanów














Chrzanów is a town of medieval origin, located in the southern part of Poland, in the Małopolska Voivodship, on the border of the Silesian Upland and the Kraków-Częstochowa Upland. Chrzanów preserved its medieval chessboard market layout, with streets leading away from the center. For many years, the city was a typical merchant town, remaining in private hands. Since the nineteenth century, the town began to take up an industrial nature due to the opening of the mine "Matylda," the creation of the first Polish locomotive factory "Fablok," and ceramics plants. Before World War II, about 50% of the inhabitants of the city were Jews. Today, the city has less than 40 thousand residents.
The patron of Chrzanów is St. Nicholas, bishop. The city has its own coat of arms, flag, and also a bugle call that is played every day from the roof of the magistrate of Chrzanów. Within Chrzanów are three direct exits to the A4 motorway (E40), thanks to which the city has fast road connection with Krakow (40 km) and Katowice (30 km).

Maggiori informazioni: www.chrzanow.pl



Dobczyce













Dobczyce, located approximately 30km from Krakow, is a place where history, culture, and recreation meet. The main attraction is the castle hill with the ruins of the castle from the mid- thirteenth century, open-air museum, and historic church that surround the restored city walls. The rich history gives it a fantastic atmosphere, which is only reinforced by the view of Lake Dobczyce. At the foot of the hill is the city center, where special attention should be paid to the parish church, where the most important monument is a fifteenth-century pieta.
In the center is a goat figure, characteristic of Dobczyce, reminiscent of a story of the town, associated with grazing goats. Today, Dobczyce is famous for its traditional ice cream and walks along the crest of the dam! Interesting sights, attractive walking trails, remarkable landscape, and the peace and harmony that prevail here are a unique opportunity for an active holiday in the picturesque Raba River valley.

Maggiori informazioni: www.dobczyce.pl



Gdów














The Gdów pedigree reaches as far back as prehistoric times. Archaeological finds from the Palaeolithic and Mesozoic eras, as well as from the Bronze Age, offer a glimpse into the very early settlement of these lands. It is worth visiting the village of Hucisko in Gdów, known for the home of Tadeusz Kantor – founder of the Polish avant-garde theater CRICOT, Kantorówka – with its original 14-meter concrete sculpture called Kantor's chair, and the parish church of the Shrine of Our Lady of Gdów (which, according to legend, was founded by King Władysław of Varna in thanksgiving for saving his life), whose interior is decorated in baroque and rococo styles. In Niegowic – one of the oldest parishes in Galicia, built on the initiative of Fr. Karol Wojtyła, you can also view the confessional where the future Pope confessed and a replica of his tomb in the Vatican. In front of the church is the only monument in the world of vicar Karol Wojtyła. Found in the Regional Chamber of Remembrance are, among other things, keepsakes associated with the visit of vicar Karol Wojtyła to Gdów. In Pierzchów, the biggest attraction is the mound of General J. H. Dąbrowski, who was born in this village in 1755. The mound is 7 meters high and is crowned with a half-meter obelisk. The municipality of Gdów is also a very attractive place for tourists who enjoy an active lifestyle. Raba River, around which there are numerous hiking trails and bike paths, is a picturesque place, perfect for summer relaxation.

Maggiori informazioni: www.gdow.pl /www.ckgdow.pl



Kalwaria Zebrzydowska














Kalwaria Zebrzydowska è un piccolo paese a 10 km di distanza da Wadowice. Già dal XVII secolo, Kalwaria è un luogo di culto molto importante per i pellegrini provenienti da tutto il mondo, il cui numero a volte raggiunge i 2 milioni all'anno. I pellegrini visitano sopratutto i Percorsi di Gesù e i Percorsi della Madonna – conosciuti anche come la “Gerusalemme polacca”. Si tratta di un complesso di più di 40 edifici religiosi sparsi nel territorio pittoresco dei monti Beschidi, legati alla vita e alla passione di Cristo e sua Madre. I Percorsi, insieme al Santuario della Madonna degli Angeli, dal 1999 si trovano nella lista del Patrimonio mondiale dell’UNESCO.
I pellegrini vengono a pregare anche dinanzi all’immagine miracolosa della Madonna del Calvario, famosa per le grazie versate più di cento anni fa. Da bambino, Papa Giovanni Paolo II, offeriva i suoi disagi al cuore di Maria di fronte a quest’immagine. In numerose occasioni, visitando questo luogo, ha dichiarato che la sua vocazione sacerdotale è stata forgiata qui. Da papa, ha visitato il santuario due volte. Questo luogo pittoresco, al di là del grande valore turistico, nasconde un profondo mistero spirituale che si rivela a chi arriva come pellegrino.

Maggiori informazioni: www.kalwaria-zebrzydowska.pl



Krzeszowice














Il comune di Krzeszowice è il più grande dell’area di Cracovia. Il Parco Giurassico, tre parchi con tre riserve naturali diverse, occupa la maggior parte di Krzeszowice.
Vi sono decine di monumenti storici tra i quali, il più visitato, sono le rovine del Castello di Tenczyn in Rudno, il Monastero dei Carmelitani Scalzi in Czerna, chiesa di legno a Paczółtowice e il palazzo di Potocki. Il centro del comune, la città di Krzeszowice, è nota per le sue acque termali, ricche di solfato di calcio e magnesio, che sono vengono utilizzate per il trattamento di varie malattie fin dal XVII secolo.

Maggiori informazioni: www.krzeszowice.pl



Libiąż














Il paese di Libiąż si trova nella parte occidentale della Małopolska, al sud della Polonia tra due grandi agglomerazioni: Cracovia e Katowice, vicino Auschwitz. A Libiąż si raccomanda di visitare la chiesa neogotica della Trasfigurazione di Gesù (dagli inizi del XX secolo). Vale la pena visitare anche il Parco della Gioventù, dove si trova la figura di Giovanni Paolo II.

Maggiori informazioni: www.libiaz.pl



Mszana Dolna














La città Mszana Dolna si trova a 60 km a sud di Cracovia, tra le colline pittoresche. Circondata dalle isole Beschidi e i monti Gorce. E' la capitale di Zagórzany, un gruppo etnico di alpinisti che hanno creato una cultura popolare unica. Intorno a Mszana Dolna si trova la base delle isole Beschidi, paesaggio  in cui abbondano le cime, i pendii ripidi e gli altipiani. Al sud di Mszana Dolna si trova la montagna di Gorce. La grande ricchezza naturale di queste aree sono i boschi e i resti della foresta dei Carpazi protetta dal Parco Nazionale Gorce. I "Percorsi papali" sono contrassegnati nei monti Gorce e nelle isole Beschidi. I percorsi montuosi, segnati da placche, corrono lungo i sentieri tradizionali che Karol Wojtyła, Papa Giovanni Paolo II, una volta percorreva. Una linea ferroviaria costruita nel XIX secolo, attraversa la zona da Kasina Wielka – la stazione più alta in classifica in Polonia. Questa stazione è servita come set di numerosi film, tra cui La lista di Schindler. In estate, si può viaggiare su vecchi treni con locomotive a vapore da Chabówka a Kasina Wielka.

Maggiori informazioni: www.mszana-dolna.eu



Mysłowice














Mysłowice è una città situata nel centro dell’Alta Slesia, con una ricca storia che risale al XIV secolo. Si tengono numerosi concerti e spettacoli di artisti riconosciuti nella regione, così come in tutto il paese, e anche il festival ecumenico "Sii come Gesù!", dove si esibiscono stelle di tutto il mondo. I residenti si riposano volentieri, utilizzando il complesso ricreativo e sportivo del Parco Słupna.

Maggiori informazioni: www.myslowice2016.pl



Myślenice














Myślenice è un paese situato a 30 km a sud di Cracovia, vicino al fiume Raba. Il cuore di Myślenice è la piazza dove si trova la chiesa della Natività di Maria e dentro l’immagine della Madonna di Myślenice di cui prima era in possesso di Papa Sisto V. Sotto la montagna Plebańska si trova la bellissima chiesa di Santa Maria della Neve. L’acqua della fonte di là era considerata come miracolosa per tanti anni. Le cime più alte sono il Monte Chełm e Uklejna; con questa è legata una legenda: durante l’epoca medievale costruirono una torre che custodiva la strada reale che portava a Cracovia. Insieme ai guardiani lì si potevano nascondere i ladri con il loro capo – ladra Caterina.

Maggiori informazioni: www.myslenice.pl






Pałecznica














Il comune di Pałecznica si trova a nord est della Małopolska, 43 km a nord di Cracovia. Si tratta di un comune tipicamente agricolo, con un grande potenziale per lo sviluppo del turismo. Nella sua area si trova la chiesa di San Giacomo e i castelli dai XVII e XIX secoli. In questo paese vi è anche la strada di San Giacomo.

Maggiori informazioni: www.plecznica.pl



Proszowice














Proszowice è un paese nella regione della Małopolska, situata circa a 30 km a est di Cracovia. Ha ricevuto i suoi diritti di comune dalle mani del re Casimiro il Grande nel 1358. Il paese fu visitato da molti re come Władysław Jagiełło. A Proszowice si trova la parrocchia della Beata Vergine Maria così come la chiesa. Il tempio fu costruito nel XIII secolo, poi, all’inizio del XIV, durante una guerra è stato distrutto; nel XV secolo una chiesa di mattoni è stata ricostruita in stile gotico. Inoltre, in città ci sono diversi santuari, statue e croci, così come il vecchio cimitero ebraico.

Maggiori informazioni: www.proszowice.pl



Rabka
























La storia di Rabka è legata alle fonti di sale e risale al XIII secolo, quando il monastero cistercense iniziò qui l'insediamento. Il nome "Rabka" lo accennò per la prima volta Jan Długosz. Nel XIX secolo, vi sorge un centro termale. Rabka è in possesso del titolo di "Città dei Bambini del Mondo" concesso dal Capitolo dell’Ordine del Sorriso, dall'UNESCO e dal Governatore della città di Nowy Sącz. Un clima senza né caldo eccessivo né freddo pungente è favorevole alle cure termali. Alle risorse naturali delle località Rabka-Zdroj appartengono le sue acque minerali. A Rabka vale senz'altro la pena visitare la chiesa di legno di St. Maria Maddalena – Museo Regionale Władysław Orkan, il complesso della stazione ferroviaria, la Chiesetta di legno sul Monte Piatkowa di Santa Croce, la Chiesa di Santa Maria Maddalena e il complesso del convoglio ferroviario a Chabówka.

Maggiori informazioni: www.rabka.pl



Siepraw

Il comune si trova ai piedi del Colle Wielicki a 18 km da Cracovia. Nella zona di Siepraw si trovano monumenti e attrazioni che permettono ai turisti e ai residenti l'impiego del tempo libero durante tutto l'anno ( Complesso Pubblico del Parco del Sole). Qui si sviluppa il movimento di pellegrinaggio turistico associato al culto della Beata Angela Salawa nata a Siepraw nel 1881 e beatificata da Papa Giovanni Paolo II. A Siepraw c'è la fonte della beata Angela Salawa, a cui pellegrinano i fedeli.

Maggiori informazioni: www.siepraw.pl



Skalbmierz














I primi riferimenti a Skalbmierz provengono dal 1217. Il vero gioiello dell'architettura gotica costruito nel XV secolo è la chiesa di San Giovanni Battista. Inoltre, vale la pena visitare le chiese situate nelle pittoresche località di Małoszów e Topola. Per chi cerca pace e concentrazione proponiamo il pellegrinaggio sul Cammino di Małopolska di San Giacomo che attraversa il nostro comune di Czarnocin verso Pałecznica. Lungo il percorso si possono ammirare i preistorici tumuli in Kobylniki e Rosiejów.
Dopo una lunga giornata di visite turistiche, potrete rilassarvi alla riva delle acque balneari, godervi la spiaggia, praticare sport acquatici, la pesca o camminare.



Sucha Beskidzka













La ricchezza naturale della contea del Sucha sono dei boschi che occupano quasi il 50% della contea. La principale attrazione turistica è il monte Babia Góra (1725 metri sopra il livello del mare), la cima più alta dei monti occidentali Beschidi situata nel Parco Nazionale Babiogórski. Nell'area della contea è situata anche la parte sud-orientale del parco paesaggistico Mały Beskid e due riserve naturali nei pressi della località Police. Degno della visita è anche il castello rinascimentale a Sucha Beskidzka, chiamato "Il Piccolo Wawel", le chiese di legno a Lachowice, Łętownia e Zawoja, nota da anni locanda "Roma" di Sucha Beskidzka e due musei all'aperto di costruzione regionale in Zawoja-Markowa, Rówienki e Sidzina.
In Sucha Beskidzka è nato Billy Wilder, sceneggiatore e regista, autore del famoso film “A qualcuno piace caldo” e molti altri.

Maggiori informazioni: www.sucha-beskidzka.pl



Trzebinia

















Trzebinia si trova a metà strada tra Cracovia e Katowice. Dal centro si può arrivare con facilità alla storica contea Zieleniewski situata ad una distanza di 800 metri al nord, circondata da un bel parco. Il Centro Culturale di Trzebinia organizza durante tutto l'anno dei numerosi eventi culturali. Nella zona si trovano anche il Santuario mariano in Płoki, la Basilica Minore – Santuario di Fatima in Trzebinia e un complesso di palazzi e parchi a Młoszowa.

Maggiori informazioni: www.trzebinia.pl



Wadowice














Wadowice è una città con una lunga storia, che si trova a soli 50 km da Cracovia. Il luogo di nascita del più grande figlio della terra polacca – San Giovanni Paolo II. Durante l'ultima delle sue visite nella sua città natale, ha detto: "...qui, in questa città tutto ebbe inizio...". E’ possibile visitare il Museo della Casa Famiglia di Giovanni Paolo II e conoscere la storia della sua vita.

Nel Museo della Città si può incontrare la storia della città e soprattutto del passato che ha vissuto il giovane Lolek (Karol). A Wadowice si può visitare la basilica con la fonte battesimale in cui fu battezzato Karol, così come la cappella con l'icona della Madonna del Perpetuo Soccorso, dove si inginocchiò più volte da bambino e da giovane. Era in questa chiesa che serviva durante la messa e in quel luogo ha ricevuto la prima comunione e la conferma. Da qui si può giungere con i "percorsi papali" alla vicina Kalwaria Zebrzydowska, dove sorge il santuario mariano famoso per la miracolosa icona della Madonna di Kalwaria.

Maggiori informazioni: www.wadowice.pl



Wieliczka














Wieliczka è una città famosa per la sua, unica nel suo genere, miniera di sale che incanta i turisti provenienti da tutto il mondo. La più antica miniera di sale fa parte dei monumenti dell'UNESCO. La miniera di Wieliczka è l'unico luogo minerario al mondo che è in funzione ininterrottamente dal Medioevo. Dopo una passeggiata per i corridoi sotterranei, vale la pena di visitare la città – l’altro mondo – quello esterno e allo stesso modo accattivante per la sua bellezza. Si richiama l'attenzione al vicino Castello di Saline e la Chiesa con la cappella barocca di Morsztyni. Wieliczka è anche un fiorente centro sportivo e ricreativo con il centro di educazione e ricreazione "La città del sale" e la Małopolska Arena Atletica, dove si svolgerà il Festival della Gioventù durante la Giornata Mondiale della Gioventù 2016.

Maggiori informazioni: www.wieliczka.eu



Bibice (Gmina Zielonki)














Il Comune di Zielonka circonda Cracovia dal nord. La Piazza del Mercato di Cracovia e Zielonki sono a soli 5 chilometri l'una dall'altro e le aree settentrionali del comune si trovano in prossimità del Parco Nazionale Ojcowski. In questo bellissimo paesaggio, nelle valli del Prądnik e Dłubnia, si nascondono le tracce della storia polacca: tra l'altro, il primo dalla parte della città di Cracovia "Nido dell'Aquila" o il castello a Korzkiew, cinque forti della Fortezza di Cracovia, il palazzo di Boleń progettato da Jan Matejko per sua figlia Helena e la contea a Owczary.

Maggiori informazioni: www.zielonki.pl
Youth_Festival_Outside_Krakow_Program_ENG.pdf pdf 18.33 MB 22-07-2016 Pobierz

Questa pagina web contiene cookies. Stando su questa pagina, accetti le condizioni d'uso dei cookies.

Confermo