26/07 - 31/07/2016

Luoghi

Barbacane (Barbakan)

Barbacane (Barbakan)

In un polmone verde, dove oggi è possibile passeggiare attorno al centro storico, si trova un edificio di tegole rosse costruito su base circolare e contraddistinto da caratteristiche torrette. È il Barbacane (Barbakan), che oggi è privo della sua antica funzione, ma nella Cracovia medievale costituiva un importante punto Ddella vecchia strada reale. All’epoca conduceva, attraverso la porta Floriana, fino al mercato principale accanto alla basilica di Santa Maria, per poi proseguire lungo la strada Grodzka fino al Wawel.Era la strada percorsa da illustri personaggi della città, cortei reali, diplomatici e mercanti.

Attraverso il Barbacane entravano nella città i vincitori delle battaglie, coraggiosi condottieri con i loro prigionieri di guerra.Proprio per questo motivo il Barbacane era chiamato “La porta della Gloria” (Porta Gloriae). Questo bastione, dall’inconsueta forma, nel XV e XVI secolo era un punto di riferimento importante per Cracovia. Infatti, durante gli assalti dei Turchi e dei Tartari garantiva un accesso costante all’arsenale della città.

Il Barbacane era unito inizialmente alla porta Floriana. Nel Medioevo era circondato, inoltre, da un profondo fossato di cui oggi non vi è traccia.Sotto il Barbacane si trovava un’uscita sotterranea attraverso la quale, in caso di pericolo, potevano scappare i combattenti.I costruttori hanno curato la solidità di questa struttura.La parte sopra il livello dell’acqua è stata realizzata in laterizio ben cotto.Le mura, in tutta la loro altezza, resistettero al fuoco dell’artiglieria e il loro spessore era di circa 3,45 mt.Il Barbacane aveva quattro piani, lungo i quali erano disposti nelle mura dei fori per sparare; oggi se ne contano circa 130.Questi fori erano così numerosi che la difesa era in grado di coprire con il fuoco tutto il terreno di battaglia.In cima alla struttura si sono conservati passaggi con dei fori nel pavimento, che servivano per versare sul nemico piombo, olio bollente, e per utilizzare le catapulte.

Questa pagina web contiene cookies. Stando su questa pagina, accetti le condizioni d'uso dei cookies.

Confermo