26/07 - 31/07/2016

Notizie

Indietro

A tavola con Papa Francesco

2016-07-30 / Rzym


Tredici ragazzi in rappresentanza dei cinque continenti oggi hanno pranzato insieme al Papa.

Il pranzo del Papa con i giovani è uno dei momenti tradizionali delle Giornate Mondiali della Gioventù.
Oggi, alle ore 13:00, tredici ragazzi provenienti dai cinque continenti, di cui un cattolico di rito orientale, hanno varcato la porta della Curia di Cracovia e lì hanno trovato Papa Francesco ad accoglierli per pranzo.

Una mensa semplice, normale, quasi familiare. Un pranzo, simbolo di unione, convivialità e coesione gioiosa, in pieno stile GMG. Il cibo condiviso è un’occasione d’incontro, di scambio culturale su diverse esperienze, un momento dedicato al nutrimento del corpo e dell'anima, che riveste un carattere di universalità, la stessa universalità della chiesa che la GMG infonde e trasmette ai protagonisti del suo futuro.

La gioia dei partecipanti è stata straordinaria, soprattutto per il profondo significato di questo incontro. "E' stato un onore ! " ha detto Ekaterina, 32 anni, da Kamchatka, proveniente da una famiglia di umili origini.  Paula, invece, trentaduenne della Colombia, racconta di aver pianto alla notizia di essere stata scelta a rappresentare il suo continente al pranzo con il Papa, e ha letteralmente tremato dalla gioia per questa splendida noitizia, arrivata il giorno dopo il suo compleanno. Hoàng Quân, ventiseienne vietnamita, invece, vorrebbe ricambiare l'invito al Papa nel suo paese.

Francesco ha messo tutti a loro agio, ha affrontato tematiche diverse, tutte incentrate sulla realtà dei giovani di oggi, da cui i ragazzi hanno potuto trarre tanti insegnamenti e vivere momenti di grande ispirazione e profonda suggestione. Tanti sono stati i dubbi e le curiosità, e rassicuranti le sue risposte.
Alla loro preoccupazione riguardo il servizio nella chiesa che si avvia verso futuro, il Santo Padre ha consigliato di non mollate mai e di essere sempre se stessi.

Maria Antonietta Manna


Questa pagina web contiene cookies. Stando su questa pagina, accetti le condizioni d'uso dei cookies.

Confermo